NOTA STAMPA

31-08-2022 "AUMENTO PIU’ DEL DOPPIO +127% DELLE BOLLETTE ENERGIA NEL 2022 SUL 2021 PER LE FAMIGLIE .
IMPATTO TREMENDO SULL’ECONOMIA. LA POLITICA DIA RISPOSTE A TUTTI I LIVELLI PER SALVARE IL PAESE!!!"

Oltre il 127% in più rispetto quanto pagato l’hanno scorso si registrerà con gli ulteriori aumenti dal 1 ottobre“ delle attuali mega bollette e del costo dell’energia per le famiglie e le imprese stante le super quotazioni del mese di luglio e agosto sui mercati all’ingrosso del costo del gas naturale TTF .Il valore della materia prima gas dei contratti stipulati in agosto per consegne ad ottobre ad oggi rileva un prezzo medio di 239 euro a Mwh equivalenti a 260 centesimi a mc e con l’aggiunta delle altre componeneti di costo (trasporto ,vendita ,distribuzione e iva e altre componenti ) si arriva ad un prezzzo finale di 300-310 centesimi al mc, quello della energia elettrica (speculare all’aumento al prezzo del gas) salito da gennaio dai 224 euro medi a Mw/h, ad Agosto dove il PUN (Prezzo Medio Unico Nazionale) ha raggiunto la media sui 522 a Mw/h in questi ultimi giorni con dati consolidati di agosto. L’hanno scorso si era attestato mediamente a 125 euro a Mw/h, nel 2020 era 39 euro Mw/h . Irruzione in campagna elettorale, della bomba energetica che si sta abbattendo su famiglie e imprese ed economia chiama le forze politiche in campagna elettorale alle proprie responsabilità per affrontare e indicare soluzioni sia a livello internazionale che nazionale. Il Governo in carica sollecitato da tutte le forze politiche sta studiando risposte da dare al paese in un quadro in forte peggioramento ed esposto alla speculazione senza limiti e che solo ora sembra attenuarsi dopo l’aprirsi di uno spiraglio per la riforma del mercato energia e di un tetto massimo del prezzo del gas a livello europeo. Governo che chiami alla responsabilità tutto il paese prevedendo un piano di risparmio e razionamento stante l’arrivo dell’inverno. Nonostante l’intervento del Governo con l'ennesimo Decreto Aiuti Bis del 4 agosto sulle tariffe del terzo trimestre di quest’anno dove ha tamponato gli aumenti previsti, prorogando l'azzeramento degli oneri generali di sistema nella bolletta elettrica e quasi del tutto anche in quella del gas, la riduzione dell'Iva sul gas per tutti i consumi al 5%, il rafforzamento del bonus energia, il taglio delle accise sulla benzina, il quadro che si prospetta è questo, ulteriori aumenti disastrosi ! Provvedimenti che sommati a quelli precedenti di fine 2021 e degli altri tre trimestri di quest'anno sono del tutto insufficienti e il Governo attuale o quello che uscirà dalle elezioni del 25 settembre dovrà di nuovo drasticamente intervenire.

Se consideriamo il costo di un mc di gas nel domestico, a tariffe mercato tutelato Arera fino al 30 settembre che viene a costare 123,62 centesimi di Euro al mc (108,43 solo costo materia prima) per una spesa annua per la famiglia tipo di 1400 mc annui per i primi tre trimestri del 2022 di 1382 euro. Con gli aumenti previsti (se non interverranno drastici provvedimenti dell’esecutivo ), al 1 ottobre alla Borsa di Amsterdam con proiezione al PSV a 300 centesimi di euro al mc avremo nel 4^ °trimestre un ulteriore aumento di 1092 euro che sommati ai primi tre trimestri di quest’anno comporta una spesa media per la famiglia tipo di circa 2474 euro, ovvero una maggior spesa di 1377 euro rispetto al 2021 con un aumento del 126 %. Se confrontiamo la spesa 2022 con il 2020 l’aumento che si registra è del 151%. Il costo di un kw/h di energia nel domestico tutelato al 30 settembre riferito al consumo della famiglia tipo di 2700 kw/h è di 41,51 centesimi di euro al Kw/h, (di cui 31,17 centesimi il costo materia prima). Con l’ ulteriore aumento delle tariffe, stante il Pun attuale, con valori consolidati da agosto agli 85 centesimi di euro al kw/h al 1 ottobre, registreremo una spesa: dei primi tre trimestri 2022 pari a 872 euro che sommato all’aumento previsto per il 4°trimestre di 574 euro, il totale ammonterà a 1446 euro per il 2022 con un aumento di 815 euro rispetto al 2021 pari al +191%. Confrontando la spesa annua prevista per il 2022 con il 2020 l’aumento si attesterà a +200%. Se sommiamo, vedi tabella allegata, la bolletta di gas ed energia 2022, il costo annuo della famiglia tipo è pari a Euro 3920. Dal confronto riportato in tabella, l’aumento della spesa annua che si profila è di 2192 euro rispetto al 2021 pari al +127% e di 2452 euro sul 2020 pari al +167%.

Nota: Elaborazione I.R.C.A.F. su dati ARERA con tariffe del Mercato di Maggior Tutela riferita a una famiglia tipo con consumi standard di 2700 Kw/h monoraria residente potenza 3 kw e 1400 mc di Gas Annui uso promiscuo residente . Ipotesi del 1 ottobre 2022: - Gas aumento a 300 centesimi al mc alle attuali quotazioni borsa di Amsterdam con proiezioni al PSV Punto di Scambio Virtuale con dati consolidati ad agosto per ottobre 2022; Ipotesi di mantenimento delle stesse quotazioni anche per il mese di novembre e dicembre: - E. E. aumento a 85 centesimi al Kw/h stante il PUN (Prezzo Unico Nazionale) dalla Borsa elettrica dati consolidati di luglio e agosto qualora le attuali quotazioni si confermino nel prossimo trimestre. N.B.: 1)La previsione di spesa di gas ed energia elaborata tiene conto della estensione anche per il prossimo 4°trimestre della proroga del Governo degli attuali interventi adottati nei trimestri precedenti, ovvero proroga azzeramento oneri di sistema E.E.e Gas, riduzione Iva al 5% su tutti i consumi di gas , rafforzamento bonus energia e gas, proroga del taglio delle accise sulla benzina ecc. 2)Va inoltre precisato che nelle previsioni di spesa annua non sono state ricomprese le differenze tra tariffe applicate e i costi di approvvigionamento effettivamente sostenuti dall’Acquirente unico nei diversi periodi .ad esempio per il trimestre corrente luglio-settembre 2022 la componente energia per i clienti in maggior tutela tiene conto di una componente di PUN di 276 euro a Mwh e sulla base dei valori che si stanno registrando nel medesimo periodo in caso di conguaglio la maggior spesa annua da aggiungersi potrebbe andare dai 400 a 600 euro.

  • Documenti:
    - Il report completo (.pdf)
  •   » Resto del Carlino   » Gazzetta di Modena